Interlacciato/Deinterlacciato - Nella tecnologia CRT (tubo a raggi catodici) la frequenza di refresh dello schermo televisivo (numero di scritture complete della schermata per secondo) è legata alla frequenza di rete elettrica europea, cioè 50 volte al secondo. Per motivi tecnologici, poiché 50 Hz di frequenza di refresh erano all'origine complesse da ottenere, si era giunti ad un compromesso: venivano aggiornate metà linee in 1/50esimo di secondo e cioè tutte le linee dispari (una sì e una no) e nell'altro 50esimo di secondo vengono aggiornate le linee pari. La frequenza di refresh reale passa quindi a 25 fps (frame per second), cioè immagini complete al secondo. Il termine "interlacciato" si riferisce a questa tecnologia di scrittura ad alternanza delle linee, prima le pari e poi le dispari. Questo sistema provoca imprecisioni che risultano tanto più evidenti quanto più accentuato è il movimento (siamo nel caso di immagini di acquisizione video), con la conseguenza che gli oggetti dell’immagine appariranno ad esempio, spostati a strisce. Con il filtro di deinterlacciamento si procede a rimpiazzare le linee mancanti con un passaggio graduale tra la linea precedente e quella seguente. Su Wikipedia è presente un esempio di immagine interlacciata-deinterlacciata. GLOSSARIO Queste semplici pagine web nascono come supporto agli studenti che hanno intenzione di sostenere l'esame di Informatica. Di seguito l’indirizzo e-mail e il nome Skype per poter comunicare con me: - info@giorgiofalchi.it - giorgio_falchi Sono presente anche sul sito di social network di proprietà della Facebook all’indirizzo: facebook.com/falchigiorgio